Collezione virtuale Honda

Honda presenta la storia e la collezione di prodotti con un tour virtuale.
- La Sala Collezione Honda espone più di 300 modelli nel suo tour virtuale a 360º
- L'esposizione comprende veicoli leggendari come la T360, la prima auto prodotta da Honda, e la RA271, la prima monoposto di F1 sviluppata dal costruttore.
- La mostra ripercorre la storia di Honda attraverso la più grande ed esclusiva collezione di auto, moto e prodotti elettrici.
La Honda Collection Hall (HCH), un museo situato sul circuito giapponese Twin Ring Motegi, ospita la più grande collezione di prodotti sviluppati dall'azienda, con più di 300 modelli esposti - il tutto attraverso un tour virtuale a 360º. Potete fare il tour visitando il sito. Qui è possibile ripercorrere la storia del produttore giapponese attraverso una collezione esclusiva di auto, moto, prodotti elettrici e macchine da corsa.
Inaugurato nel 1998 non solo per commemorare il 50° anniversario della Honda, ma anche per mostrare i sogni e la passione che hanno ispirato sia i prodotti di serie che le macchine da corsa. Questa iniziativa può aiutare a tenere le menti occupate mentre sono a casa, soprattutto data la straordinaria situazione in cui ci troviamo.
Tre piani

Il tour virtuale ricrea una visita fisica al museo, permettendoci di immaginare di essere davvero venuti alla Honda per rivivere i 70 anni di storia dell'azienda attraverso i suoi prodotti più emblematici. Senza spostarsi dal divano o dall'ufficio, possiamo esplorare i tre piani del museo e vedere una vasta selezione di veicoli che sono state delle vere pietre miliari per Honda.
Il secondo piano ospita le sezioni auto, moto e prodotti elettrici, dove il primo modello "compact sport" del 1963, la S500, è il protagonista dello spettacolo. Oltre ad alcuni modelli leggendari del marchio, come la Prelude, la NSX e la Civic, la mostra offre anche uno sguardo sull'evoluzione del settore automobilistico giapponese, con particolare attenzione alle micro auto o alle kei giapponesi, che hanno riscosso un enorme successo sul mercato giapponese.
Inoltre, sono esposti alcuni dei primi modelli del costruttore, come la Honda N360, la prima microcar prodotta in serie, messa in vendita nel 1967. Le iconiche due ruote esposte comprendono il CB750 - la prima motocicletta a quattro cilindri prodotta in serie al mondo - e la NR a pistoni ovali.
Il terzo piano è dedicato al lato racing della Honda e possiamo vedere le monoposto, le GT e le moto che Honda ha corso nelle competizioni, e che ancora oggi corre. In questa sezione ci sono alcuni pezzi particolarmente iconici, come una delle moto McLaren-Honda corse dal pilota brasiliano Ayrton Senna, e la sei cilindri RC166 montata all'Isola di Man TT vinta da Mike Hailwood.
Fabbrica dei sogni
L'apertura della Sala Collezioni Honda è una risposta agli sforzi dell'azienda per mostrare le origini di Honda e utilizzare la tecnologia e la mobilità per migliorare il benessere delle persone.
Queste origini risalgono agli anni '40, quando Soichiro installò per la prima volta il motore di un generatore utilizzato per una radiotrasmittente sulla bicicletta della moglie per facilitare la sua spesa quotidiana. Nel 1964, fece un passo avanti all'idea e iniziò a vendere motori con serbatoi di carburante, acceleratori, funi metalliche e altre parti per montare qualsiasi moto. Questo motore divenne noto come motore per biciclette Honda; due anni dopo, nel 1948, fondò la Honda Motor Company.